giovedì 31 maggio 2007

Logica brillante

Franco Mugerli, presidente del Copercom, il coordinamento di 23 associazioni cattoliche per la comunicazione con oltre due milioni di iscritti, scrive in una nota sul sul Servizio Informazione Religiosa: "Il battage pubblicitario che ha preceduto la messa in onda questa sera su Rai Due del video della Bbc 'Sex crimes and the Vatican' ha già fatto chiarezza sulle reali intenzioni della trasmissione: fare sciacallaggio mediatico contro la Chiesa e il Papa". Si parla ovviamente della messa in onda, prevista per stasera su RAI2, nella trasmissione di Michele Santoro, dell'ormai famoso documentario della BBC sui casi di pedofilia eventualmente nascosti dalla Chiesa Cattolica a seguito di un documento degli anni '60 della cui applicazione sarebbe stato garante, dagli anni novanta, l'allora cardinale Ratzinger.

La nota in questione mi ha un po' fatto sorridere, dal momento che il gran casino prodotto dal documentario in questione è stato opera quasi esclusivamente di organizzazioni ed associazioni vicine alle idee di Mugerli e desiderose di una sorta di censura preventiva. E mi ha fatto pensare ad un noto politico che, dopo anni di insulti ed attacchi ai giudici di un processo che lo vedeva imputato, concludeva brillantemente che i contrasti in questione provavano in maniera inequivocabile la cattiva predisposizione di detti giudici nei suoi confronti, e la loro conseguente non idoneità a giudicarlo. Come dire: "Vedi ? Sono anni che ti insulto ! Questo prova che non sei imparziale nei miei confronti !!!"... ineccepibile...

In direzione ostinata e contraria

Testamento biologico, eutanasia, sospensione dei trattamenti medici, suicidio assistito... quante volte abbiamo sentito parlare di questi temi tutt'altro che banali, negli ultimi mesi ? E quante volte abbiamo avuto la sensazione di una sostanziale (spesso voluta) confusione tra termini e concetti di per sé nettamente diversi ?

Il 28 maggio scorso alcuni medici hanno inviato al Corriere della Sera una bella lettera in proposito, nella quale cercano di chiarire il significato dei diversi termini e propongono a titolo di esempio due diversi casi famosi. Una lettura breve ma interessante...

Smisurata preghiera

...
per chi viaggia in direzione ostinata e contraria
col suo marchio speciale di speciale disperazione
e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi
per consegnare alla morte una goccia di splendore
di umanità
di verità

...


[da "Smisurata preghiera", di Fabrizio De André]

Cinque Colli

Ieri sera, in due ore giuste giuste, ho percorso il mio itinerario dei Cinque Colli, affrontando praticamente tutte le salite più vicine a Brescia. Mi sono divertito, ed ho fatto meno fatica di quanta ne avessi messa in conto, soprattutto sulle pendenze più elevate (tratti al 21% sulla strada che da Cellatica porta ai Campiani, tratti poco meno ripidi sulla strada che da Gussago porta alla Stella). Senza dubbio un bel giro... volendo completare la panoramica delle salite "vicine", dovrei trovare il modo di includere in questo itinerario anche la salita al santuario della Stella dal versante mancante, quello di Concesio (in realtà l'ultimo mezzo km, il più duro, è comune alle due salite, che si uniscono nella località nota come Forcella).

mercoledì 30 maggio 2007

Intervista a Prodi

Leggo su la Repubblica di oggi un'interessante intervista al Presidente del Consiglio, in cui l'intervistato parla del primo anno di governo, delle elezioni amministrative di cui s'è appena tenuto il primo turno, e delle prospettive del Paese.

Giusto nei giorni scorsi, parlando con alcuni amici ed alcuni colleghi, brontolavo dicendo che non ho votato (da una vita) a sinistra per sentire solo discorsi sul pareggio di bilancio, sulla crescita del PIL, sui parametri economici fissati dall'UE... ma piuttosto perché vorrei vivere in un Paese in cui la laicità dello Stato sia fondamento della vita politica, in cui tutti paghino le tasse, in cui gli omosessuali si possano sposare con gli stessi diritti degli eterosessuali, in cui l'Assistenza Sanitaria e l'Istruzione siano garantite a tutti, in cui esista una legislazione seria sul conflitto d'interessi...

L'intervista a Prodi affronta in qualche modo il problema del dualismo tra esigenze di bilancio e provvedimenti di sinistra. Lo affronta in un modo che mi porta a dire "diamogli fiducia"... in fondo, dal punto di vista dell'economia ha fatto in un anno meglio di quanto non abbiano fatto i governi Berlusconi in cinque anni... in fondo, l'idea di accumulare risorse per sostenere provvedimenti di equità sociale è un discorso ragionevole... voi che ne pensate ?

PS: due parole sui risultati delle elezioni amministrative, in cui la maggioranza di governo ha perso al Nord e vinto al Centro-Sud: l'opposizione chiede le dimissioni del governo, dimenticando di essere stata sconfitta (sonoramente !) a tutte le elezioni svoltesi durante la passata legislatura, senza mai aver pensato di lasciare il governo. In fondo è giusto: si è eletti per governare per cinque anni... anche se il termine governare ha poco a che fare con la legislatura passata, in cui ognuno s'è fatto gli affari suoi...

lunedì 28 maggio 2007

Jesolo (lido)

Ho trascorso uno splendido fine settimana marittimo con la mia fidanzata Cristina: siamo stati a Jesolo Lido, in provincia di Venezia, da venerdì sera al pomeriggio di domenica. Il mare non è male, certo meglio di quello di tanti altri luoghi sull'Adriatico, il tempo non è stato inclemente come alcune previsioni facevano temere, e la compagnia era delle migliori... due giornate davvero favolose, volate come vola il tempo quando si sta bene insieme...

Piazza della Loggia

Trentatré anni fa a Brescia una bomba fascista faceva otto vittime, otto persone la cui colpa era quella di aver partecipato ad una manifestazione sindacale antifascista. Trentatré anni fa era una giornata come quella di oggi, con il cielo grigio e mezza di pioggia. Trentatré anni dopo i colpevoli non sono ancora stati assicurati alla giustizia.

Campioni d'Italia !

Capitan Zanetti

Quindici ! Ventidue punti sulla seconda, trentasei sui "cugini" (ventotto al netto delle, meritate, penalizzazioni). Poi lo chiameranno scudetto di cartone, diranno che vale meno della coppa dei "cugini". Dicano quello che vogliono: record di punti, record di gol fatti... una sola sconfitta in trentotto partite... grazie Inter !

giovedì 24 maggio 2007

Chi gioca in prima base ?

Ok, la storiella è vecchia come il cucco, come direbbe mia mamma !

Ma fa ridere, e messa in scena con l'uomo più potente del mondo (dio ci perdoni !) come protagonista, be'... forse fa ridere ancora di più ! Eccola qui !

Dormono sulla collina

[Fabrizio De André]

Dove se n'è andato Elmer
che di febbre si lasciò morire
Dov'è Herman bruciato in miniera.


Dove sono Bert e Tom
il primo ucciso in una rissa
e l'altro che uscì già morto di galera.


E cosa ne sarà di Charley
che cadde mentre lavorava
dal ponte volò e volò sulla strada.


Dormono, dormono sulla collina
dormono, dormono sulla collina.


Dove sono Ella e Kate
morte entrambe per errore
una di aborto, l'altra d'amore.


E Maggie uccisa in un bordello
dalle carezze di un animale
e Edith consumata da uno strano male.


E Lizzie che inseguì la vita
lontano, e dall'Inghilterra
fu riportata in questo palmo di terra.


Dormono, dormono sulla collina
dormono, dormono sulla collina.


Dove sono i generali
che si fregiarono nelle battaglie
con cimiteri di croci sul petto


dove i figli della guerra
partiti per un ideale
per una truffa, per un amore finito male


hanno rimandato a casa
le loro spoglie nelle barriere
legate strette perché sembrassero intere.


Dormono, dormono sulla collina
dormono, dormono sulla collina.


Dov'è Jones il suonatore
che fu sorpreso dai suoi novant'anni
e con la vita avrebbe ancora giocato.


Lui che offrì la faccia al vento
la gola al vino e mai un pensiero
non al denaro, non all'amore né al cielo.


Lui sì sembra di sentirlo
cianciare ancora delle porcate
mangiate in strada nelle ore sbagliate


sembra di sentirlo ancora
dire al mercante di liquore
"Tu che lo vendi cosa ti compri di migliore?"

martedì 22 maggio 2007

Un anno

E un anno passa, un anno vola, un anno cambia faccia...

Un anno fa Cristina ed io ci siamo messi insieme, ed è stato un anno veramente fantastico: allegro, gioioso, divertente. Felice.

Grazie, grazie di cuore. Che sia il primo anno di una lunghissima serie insieme...

Sarà che tutta la vita..

... è una strada con molti tornanti...

Così canta De Gregori, e così abbiamo verificato ieri nel tardo pomeriggio: Cristina ha voluto accompagnarmi in bicicletta sul Colle di san Giuseppe, ed è stata veramente brava !S'è fermata qualche volta, ma è arrivata in cima, e... non conosceva la salita, il che è sempre un mezzo problema, non aveva un particolare allenamento in salita, non utilizzava una bicicletta particolarmente leggera né particolarmente adatta alle sue misure... per cui posso davvero dire di essere stato fiero di lei, quando l'ho vista svoltare l'ultimo tornante, tutta rossa ma anche visibilmente soddisfatta !

Otto per mille

Ultimi giorni per consegnare le dichiarazioni dei redditi. Un invito: non date l'otto per mille alla Chiesa Cattolica. O, perlomeno: sappiate che solo l'8% del gettito dell'8 per mille viene utilizzato dalla CC come aiuti al Terzo Mondo, cui è dedicata la quasi totalità della pubblicità, televisiva e non, che il Vaticano ci "offre". Ultima cosa: se non volete dare l'8 per mille alla CC ma non sapete a chi darlo... be', scegliete a caso !, ma non lasciate in bianco la scelta: in tal caso infatti il vostro contributo verrebbe redistribuito secondo le scelte degli altri, e la maggioranza delle scelte espresse (ampiamente la minoranza del totale) è per la CC e fa sì che essa ottenga l'87% circa dei fondi, a fronte del 40% scarso delle scelte esplicite.

Se volete saperne di più, leggete qui o qui.

lunedì 21 maggio 2007

Polveriera e dintorni

Ieri mattina sono andato in bicicletta con Cristina, prima nella zona di Mompiano (oltre la polveriera) e poi in quella di Costalunga. Oltre la polveriera abbandonata la strada sale lungo un sentiero sterrato, pieno di sassi, che ad un certo punto ci hanno suggerito di tornare indietro (nessuno dei due infatti ama particolarmente gli slalom tra le rocce che affiorano dal terreno, rendendolo sconnesso). Abbiamo incontrato parecchia gente, prevalentemente a piedi, ed un cane (Otto) con tre sole zampe... un altro cane, Bill, ci ha simpaticamente inseguito con i denti sguainati lungo una stradina di Costalunga, smettendo di ringhiare solo quando mi sono fermato accanto a lui... anche per questa volta nessuno ci ha mangiato !

In conclusione, circa due ore di bei giretti in meravigliosa compagnia... spalle un po' scottate ma era da mettere in conto !

Pertica Bassa

Sabato mattina gran bel giro in bicicletta, in compagnia di Massimo. L'itinerario è stato quello di Pertica Bassa, che permette di risalire la valle di Forno d'Ono ed Avenone, incastrata tra torrente e montagne ed assai poco trafficata. Lungo la strada abbiamo incontrato parecchi ciclisti, compresi tre di lingua tedesca (la scritta Italien - Schweiz - Oesterreich sulle maglie non lasciava grandi dubbi...), e quasi nessuna automobile. La strada sale tranquilla per i primi km dopo il bivio di Vestone. Nei tratti successivi invece presenta strappi anche cattivi, mai lunghissimi ma certo a pendenze non inferiori al 15%. Insomma, un itinerario che valeva la pena percorrere... e che ci ha permesso di percorrere circa 93 km !

venerdì 18 maggio 2007

Francia

Varrebbe la pena di tanto in tanto di prendere esempio dai Paesi vicini... in Francia nuovo presidente (di destra), il cui nuovo governo, guidato da un collega di partito, affida ministeri chiave (esteri e difesa) a persone di partiti "concorrenti". Di più: governo snello (quattordici ministri più il presidente del consiglio) e per metà femminile... in Italia sarebbe proprio possibile una cosa del genere...

giovedì 17 maggio 2007

Conflitto di Mastella

Il caro Mastella - decisamente il mio ministro preferito, come sa chi mi conosce; e decisamente l'uomo giusto al posto giusto - annuncia battaglia nei confronti della propria maggioranza sulla proposta di legge sul Conflitto d'interessi. Dopo una legislatura di governi di centrosinistra senza alcun provvedimento in merito, e dopo una legislatura di centrodestra a lamentarsi del conflitto di interessi (grande il conflitto e molti gli interessi...), evidentemente i tempi non appaiono ancora maturi. Poi si scopre che in realtà il problema è un altro: daremo battaglia se la riforma elettorale che si farà (si farà ?) non darà garanzie ai piccoli partiti. Ora, premesso che definire piccolo l'Udeur rappresenta una vera esagerazione (termini come minuscolo sembrano pensati appositamente per casi del genere). Trovo decisamente triste rischiare di far saltare la maggioranza non su questioni di principio (Rossi e Turigliatto almeno seguivano le proprie idee, non le proprie convenienze) bensì al solo scopo di garantire i propri interessi. Interessi, evidentemente, non meno in conflitto di altri...

mercoledì 16 maggio 2007

28 aprile

Il 28 aprile, come molti sanno, è l'anniversario della morte di Mussolini. Dando un'occhiata al Giornale di Brescia, lo scorso 28 aprile ho scoperto con orrore due cose: che il suddetto quotidiano riportava una memoria funebre del dittatore, con tanto di compianto. E che in una parrocchia (non ricordo quale) della città era programmata una messa in suffragio dello stesso. Sarei stato curioso di andarci, anche solo per guardare in faccia il "sacerdote" ed i convenuti... che vergogna !

Video

C'è un documentario (grazie a Scalo e Manfred per la segnalazione...) che gira su Internet, su un argomento abbastanza scottante: la pedofilia. L'ha trasmesso la BBC in Inghilterra, in Italia invece - ovviamente - non s'è mai visto. Perché ? Perché illustra come la Chiesa Cattolica Apostolica Romana, ed il suo capo in particolare, si siano adoperati e si adoperino per mettere a tacere casi di abusi sessuali su minori commessi da religiosi. Vecchia storia, in qualche modo, della quale sarebbe probabilmente opportuno parlare di più. Anche in Italia. Negli USA Josef Ratzinger nel 2005 è stato incriminato per cospirazione contro la giustizia (presso la Corte distrettuale di Harris County, Houston, Texas), accusato di aver coperto, quando era prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, i sacerdoti colpevoli di abusi sessuali su minori. Tra i primi atti da Papa, il cardinale in questione ha sottolineato che si avvarrà dell'immunità che gli USA riconoscono ai capi di stato esteri, e non si sottoporrà dunque ad interrogatori né giudizi.

Ora. Conosco un paio di persone che sono solite affermare che quasi tutti i sacerdoti sono pedofili. Io non credo sia così, ho letto di studi effettuati in quattro paesi europei secondo i quali i casi di pedofilia sono molto maggiori tra i sacerdoti che tra le persone comuni (in termini statisticamente rilevanti), ma come in tutte le cose trovo che non sia mai corretto generalizzare: conosco sacerdoti del cui comportamento non mi sognerei mai di dubitare, ed in ogni caso non credo che qualche mela marcia debba far considerare marcio tutto il cesto.

Mi è capitato di discutere dell'opportunità (tutta teorica, visto che la retrograda legislazione italiana non prevede i matrimoni per gli omosessuali) di dare un bambino in affidamento od in adozione ad una coppia omosessuale. La mia posizione è che non si può fare un discorso generale, che ci sono coppie omo più adatte ad allevare un figli di tante coppie etero, e che la decisione, come nel caso delle coppie etero, vada presa caso per caso. Credo che un approccio dello stesso genere possa valere anche per quanto riguarda l'associazione sacerdote - pedofilia.

Sarebbe bello che in tutte le scelte si tentasse di esercitare una valutazione critica priva di pregiudizi, e per pregiudizi intendo giudizi "per definizione", favorevoli o contrari che siano. Sarebbe bello che l'informazione contribuisse a formare un'abitudine alla critica, piuttosto che coprire documenti sgradevoli.

Altri link in proposito: Il lume sabino RivistaOnLine

lunedì 14 maggio 2007

Passeggiata in bicicletta

Ieri mattina ho pedalato per circa un'ora e mezza con Cristina.

Appena partiti da casa sua ci siamo fermati un quarto d'ora a salutare Beppe, mio divertentissimo amico... dopo di che ci siamo diretti in zona Torricella, ed abbiamo imboccato la pista ciclabile che conduce, teoricamente, fino a Paratico. In realtà ci siamo persi nella zona di Gussago, nel senso che le indicazioni per la pista ciclabile non sono chiarissime e, come mi ha confermato Samuele, "gussaghese d'adozione", non è scontato riuscire a seguire la pista giusta nella zona industriale di Gussago. Così, vista anche l'ora, ce ne siamo tornati verso Brescia... abbrustoliti dal sole (più Cristina di me che, forte della pregressa abbronzatura ciclistica, non mi sono scottato le spalle), divertiti e contenti del giretto !

Wind

Dunque, ricapitolando. A fine marzo ricevo (come molti altri clienti Wind nelle mie stesse condizioni tariffarie) da Wind un SMS che mi avvisa che dal giorno 01/05 il mio piano tariffario sarebbe stato cambiato da Wind 10 a Wind 12. Conseguenza (ufficialmente com'è ovvio no...) dell'abolizione dei costi di ricarica, realtà ignota nel resto d'Europa, ad opera del cosiddetto decreto Bersani. Protesto mediante raccomandata ma Wind mi risponde, in sostanza, che ritiene di poter effettuare legalmente tale cambio senza il mio consenso, e che dunque lo farà, avendo rispettato il solo obbligo di avvisarmi con più d'un mese di anticipo. Breve elenco di considerazioni:

  • l'operatore telefonico cambia il mio piano tariffario senza il mio consenso (e già questo basta ad innervosirmi): può farlo ? Le associazioni dei consumatori dicono di no, Wind ovviamente sostiene di sì. Chissà se qualche Authority si degnerà di esprimere un parere.

  • il nuovo piano tariffario, manco a dirlo, è meno conveniente del precedente: 0,16 euro contro 0,15 alla risposta, 0,12 euro contro 0,10 al minuto, 0,15 euro contro 0,10 (+50%) per ogni SMS.

  • l'abolizione dei costi di ricarica non comporta alcun vantaggio per me che effettuavo sempre ricariche da almeno 25 euro, dunque per Wind già non gravate da costi fissi

  • Wind ha abolito (ok, devo verificare) le ricariche di piccolo taglio: l'abolizione dei costi fissi ha dunque comportato l'abolizione delle piccole ricariche, quelle in precedenza gravate dai costi in questione.


Ora: tutto questo suona sgradevole e sbagliato solo a me ? C'è qualcuno che controlla ? Governo, Authority per le TLC, ... ? O che controllerà ?

Tra l'altro, in passato Wind ha mutato le condizioni del servizio "Noi 2", a sua discrezione: di recente un tribunale ha dato ragione ad un utente che aveva fatto causa al gestore per questo motivo... in un paese normale mi aspetterei che Wind fosse costretta a ripristinare le precedenti condizioni del servizio per tutti i suoi utenti, e non solo per chi si prenda la briga di farle causa... A volte mi chiedo se non sono troppo idealista...

2000 !

Con il giro di sabato mattina ho raggiunto e superato i duemila km con la bicicletta nuova... e mi posso dire soddisfatto, sia dell'acquisto sia dell'essermelo già goduto parecchio ! Speriamo che la stagione continui così !

Pertica Alta

"Qui si sta meglio che a Parigi... c'è persino la strada asfaltata !"

Così diceva tempo fa il nonno di due miei amici. E "qui" era il comune di Pertica Alta, che sono finalmente riuscito ad attraversare in bicicletta sabato mattina, seguendo un mio classico percorso. Le frazioni che ho attraversato sono, nell'ordine, Belprato (paese natale del suddetto nonno), Livemmo, Odeno. Lavino e Noffo si trovano invece fuori dalla provinciale, dalle parti di Odeno ma spostate verso valle.

La giornata era bella (anche se qualche nuvola di tanto in tanto velava il cielo, ed in discesa un po' di freschino si sentiva) ed in meno di un'ora e tre quarti ero a Belprato. Il giro completo ha richiesto circa tre ore e dodici minuti, due minuti meno del mio "record" di qualche anni fa.

Prossimo itinerario tra Valle Sabbia e Valtrompia che vorrei percorrere è quello di Pertica Bassa, variante di quello di Pertica Alta per quanto riguarda il tratto tra Nozza e Livemmo.

venerdì 11 maggio 2007

Trash

Per chi pensava che il medioevo fosse finito da un pezzo, ecco un paio di link che potrebbero indurre ad un cambiamento d'opinione... preoccupante mi pare soprattutto la tranquillità con cui si parla dell'omosessualità come di una sorta di malattia, degli omosessuali come di esseri contro natura in grado di provare solo desideri fugaci e non vero amore, estranei a qualunque idea di famiglia o di rapporto affettivo sincero e profondo. Trovo particolarmente imbarazzante pensare che opinioni di questo genere vengono espresse (e messe per iscritto) dal capogruppo alla Camera dei Deputati di un partito politico, a maggior ragione se rammento che tale partito si richiama (evidentemente solo nel nome) ai valori di una religione che predica e diffonde idee di uguaglianza e reciproco rispetto tra le persone.

  • Militia Christi (un nome un ossimoro, se ben ricordo il messaggio che chi crede in lui associa alla figura di Gesù Cristo)

  • Luca Volontè, presidente del gruppo dei deputati dell'UDC

Software libero

Qualche giorno fa il governo italiano, nelle persone dei ministri Mussi e Nicolais, ha siglato un protocollo d'intesa con Microsoft che prevede una collaborazione che ha come obiettivi principali la formazione, il trasferimento tecnologico e la facilitazione di progetti di ricerca.
In tale contesto, Microsoft si è impegnata a contribuire con una cifra di circa 20mila euro al mese per i prossimi cinque anni. Cifra ridicola, ma non ridicola quanto la scelta di partnership con il principale rappresentante del software chiuso e commerciale da parte di una compagine di governo che nel suo programma prevedeva esplicitamente un motivato impegno verso l'adozione del software libero. A tale proposito, segnalo la "contro-proposta" dell'Associazione per il Software Libero... vale la pena di darci un'occhiata !

Family day

Si scrive, si legge, si parla tanto a proposito del family day che domani (se ben ricordo) avrà luogo (sempre se ben ricordo) a Roma. Come altre volte in passato, vorrei suggerire la lettura di un articolo di Marco Travaglio, scritto sotto forma di lettera a Camillo Ruini, articolo che ha il merito, a mio avviso, di parlare di cose serie (e gravi) col sorriso sulle labbra.

Buona lettura !

giovedì 10 maggio 2007

Maddalena (monte, non sorella) !

La salita che porta da Brescia (meno di un km da casa mia...) al Monte Maddalena è stata la prima salita seria che ho affrontato con la bici da corsa, nell'ormai lontano 1996 (un giorno di aprile, 38'48''). E' una salita che mi ha accompagnato per tutti gli anni dell'università, quando capitava che ci andassi due o tre volte in settimana, dopo le lezioni pomeridiane. Nelle ultime stagioni invece l'ho un po' abbandonata: l'ho percorsa infatti due volte nel 2005 ed una sola volta nel 2006 (miglior tempo 33'43''). Questa settimana ho deciso di ritornarci, ed è stato come ritrovare un vecchio amico, col quale si erano persi i contatti senza un motivo particolare. Lunedì non stavo benissimo, ed una salita col mal di stomaco non è una cosa che consiglierei: ma è stato bello, nonostante un po' di nausea e la sensazione di avere le "gambe molli" come quando si ha l'influenza. Alla fine 35'18'', non male vista la situazione. Sono risalito martedì, 34'46'' con un po' di stanchezza ma la gioia di stare bene in un posto al quale sono ciclisticamente legato... e la prossima settimana ci tornerò !

Hanno la faccia come il ... culTo

Sui giornali di ieri campeggiavano, alla voce "Politica", titoli come questo: Il Papa: "La Chiesa non fa politica. Giusta scomunica per chi vota l'aborto". L'articolo poi chiariva come Ratzinger si riferisse (anche) ai politici che non votano contro le leggi sull'aborto.


Sua Ossimorica Santità mi perdonerà, ma dalle mie parti quando qualcuno afferma una cosa palesemente smentita dai suoi comportamenti si dice che ha la faccia come il .....

venerdì 4 maggio 2007

Pertica Alta, anzi no...

Martedì mattina sono uscito in bicicletta, con l'intenzione di percorre il mio "classico" itinerario di Pertica Alta. Peccato che il tempo non fosse molto d'accordo: dopo aver "scalato" il Colle sant'Eusebio ed essere disceso fino ad Odolo, ho pensato bene di non avventurarmi verso i nuvoloni neri che incombevano all'orizzonte: così sono risalito in cima al Colle, sono sceso verso Vallio Terme e Gavardo, e sono salito a Serle passando da Nuvolento. Scendendo a Botticino Sera e rientrando a Brescia, ho totalizzato alla fine circa 76 km... e tre salite, per quanto non particolarmente impegnative !

Terrorismo !

"Lo spropositato attacco alle parole di Andrea Rivera - si legge nella lettera - è molto preoccupante. Non è un paese normale quello in cui diventa un attentato esprimere un'opinione o fare una battuta sulle scelte compiute dalle gerarchie ecclesiastiche. Le minacce e il terrorismo sono una cosa troppo seria per confonderle con le parole, sgradite o irriverenti che siano. Torniamo alla Costituzione che tutela la libertà di espressione. E teniamo tutti i nervi a posto".

Ogni tanto qualche politico dice qualcosa di sinistra, e questa volta si è trattato di un gruppo di parlamentari di PRC, CI ed ex DS "mussiani". Finalmente.

Un passo indietro. Martedì, sul palco del concerto del primo maggio, un comico critica (duramente) alcune scelte della chiesa cattolica, sui funerali di Welby e Pinochet, sull'evoluzionismo. Il giorno successivo l'Osservatore Romano definisce tali critiche "terrorismo": "E' terrorismo alimentare furori ciechi e irrazionali contro chi parla sempre in nome dell'amore". Non so bene se l'OR si riferisse all'amore in nome del quale sono stati sterminati milioni di persone, nella evangelizzazione dell'America (latina in particolare). Certo è che pare un po' esagerato parlare di terrorismo a proposito delle critiche di un comico, per bocca di chi formalmente sempre invita a stemperare il clima di confronto ed alla serenità. Tanto più che, per quello che sento commentare da settimane, da mesi, da parte di molti cattolici praticanti, c'è un senso di fastidio abbastanza diffuso, tra la gente comune, a proposito di scelte come quella di negare i funerali religiosi a Welby concedendoli invece, e con che solennità !, per un dittatore come il cileno Augusto Pinochet. Tutte cose di cui in realtà ho già scritto. Aggiungo solo che questo evidente scollamento tra gente comune e gerarchie ecclesiastiche non può che farmi piacere.
Personalmente, sono convinto che la Chiesa Cattolica, come qualunque organizzazione non pubblica, abbia tutto il diritto di decidere come discriminare tra un caso e l'altro, di scegliere come più le piace. Non ho trovato strane nè imprevedibili le scelte relative ai due funerali in questione, credo siano nel solco di quanto la Chiesa sostiene da sempre... chi sceglie di morire si pone al di fuori della Chiesa, chi vive uccidendo e sterminando e si pente in punto di morte viene accolto. Aggiungo che per la Chiesa notoriamente pecunia non olent, e che non è insolito che attorno ad un dittatore si muova parecchio denaro. Ma comunque. Sono fermamente convinto che la Chiesa abbia tutti i diritti di fare scelte di questo genere. Allo stesso modo, sono fermamente convinto che non abbia alcun diritto di pretendere di essere al di sopra di qualunque tipo di critica: e non tutti quelli che la criticano sono terroristi, non tutti quelli che non condividono una posizione sono inclini ad avversarla con la violenza. Poi certo, anche dalle parole ci si può sentire attaccati, messi all'angolo. Ma non mi pare un buon motivo per pretendere di essere al di sopra di qualunque diritto di critica.

Tanto più che, volendo parlare di parole dure, di "terrorismo verbale", varrebbe la pena di fare riferimento a colui che negli ultimi mesi si sta affermando come il campione indiscusso della disciplina: Angelo Bagnasco, segretario della CEI, ha di recente accostato, con la levità che lo contraddistingue, la regolarizzazione di convivenze omo ed eterosessuali a vere e proprie piaghe come la pedofilia (diamo atto che di pedofilia nella Chiesa v'è una certa esperienza, ma non tale da giustificare un'affermazione come quella di Bagnasco), quasi una legislazione sulle cosiddette coppie di fatto altro non fosse che un primo passo verso la legalizzazione della pedofilia (e dell'incesto, se ben ricordo le parole dell'equilibrato prelato). Anche in quel caso, l'atteggiamento della Chiesa è stato il classico "o con me o contro di me": non condividi quello che dico, dunque odi la Chiesa, sei un terrorista, vuoi distruggere i valori della società. E' da notare invece come la totalità di chi ha mosso critiche al presidente della CEI abbia espresso solidarietà ferma e convinta nei suoi confronti a seguito della ricezione di bossoli di proiettile.

Personalmente sarei felice di notare un certo equilibrio nell'utilizzare termini come "terrorismo" od accostamenti come quello tra DICO e pedofilia. Ciò che noto invece è che spesso, tristemente, le forze politiche di quasi (è bello di tanto in tanto leggere qualcosa di sinistra) ogni colore sono concordi solo nell'attaccare chi critica la Chiesa, quasi esistesse per essa un diritto di affermare qualunque cosa senza essere soggetta a contraddittorio. Ritengo che chi pretende, legittimamente, di fare scelte in base alle proprie convinzioni, non possa pretendere di non essere criticabile per tali scelte. Indipendentemente dall'ambito che tali scelte riguardano, indipendentemente dalle persone e dalle personalità in gioco.

Per concludere, e dopo aver aggiunto la mia alle solidarietà già espresse ad Angelo Bagnasco, non mi resta che segnalare un paio di articoli che trattano gli argomenti ricordati in questo post... buona lettura !
Articolo di Beppe Grillo

Odifreddi - Bagnasco

giovedì 3 maggio 2007

Vezza d'Oglio

Ho passato uno splendido "fine settimana lungo" a Vezza d'Oglio con Cristina. Partiti da Brescia nel primo pomeriggio di sabato, ci siamo fermati fino a lunedì sera, approfittando del "ponte" del I maggio. Domenica mattina ho pedalato per un paio d'ore scarse da solo, per il resto siamo stati sempre insieme, ed è stato, come sempre !, splendido ! Lunedì pomeriggio siamo andati a piedi a Temù, con pic-nic a Stadolina di Vione... e siamo tornati indietro sotto una pioggia dapprima fine, quindi fitta ed insistente... fortunatamente un gentile automobilista ci ha offerto un passaggio da Stadolina a Vezza, altrimenti saremmo veramente arrivati a casa bagnati come due pulcini !

In ogni caso, tempo non troppo clemente a parte !, s'è trattato davvero di una splendida vacanza... com'era prevedibile, vista la meravigliosa compagnia !

Tonale

Domenica mattina, partendo da Vezza d'Oglio, sono salito in bicicletta al Passo del Tonale, 1883 m di altitudine tra Valcamonica (BS) e Val di Sole (TN). La salita non è durissima, ma nemmeno banale. Ho impiegato 1 ora e 35'' da casa al sacrario posto sul Passo, circa 1'20'' meno del mio record realizzato l'anno scorso... ma ben più avanti nella stagione: a fine maggio ! Dunque sono stato molto contento dell'uscita, "funestata" solo da qualche nuvolone in prossimità del valico... per il resto, salita e discesa quasi sempre sotto il sole, buon tempo, discesa divertente (a parte il vento contrario...) e... rientro a casa con Cristina ad aspettarmi !!! Che cosa si può desiderare di più ?

mercoledì 2 maggio 2007